21/11/17 20:00
Arcidiocesi
Curia Arcivescovile
Organi Consultivi
Uffici Pastorali
I.D.S.C.
Altri Enti e Organismi
Vicarie
Parrocchie e Chiese
Orario Sante Messe
Sacerdoti e Diaconi
Comunità religiose
Associazioni laiche
IRC - Istituti scolastici
Stampa diocesana
Agenda pastorale
logo_ nuovo_ amico

logo 

Vai al servizio di News SIR

Cerca nel sito

Nomina a Vescovo  

pallio

Bolla di nomina di S. E. R. Mons. PIERO COCCIA del Clero Diocesano di Ascoli Piceno ad Arcivescovo Metropolita di Pesaro

                                            Giovanni Paolo Vescovo, Servo dei Servi di Dio,
 
al diletto Figlio Piero Coccia, sacerdote della diocesi di Ascoli Piceno, parroco ed altresì Preside dell'Istituto di Scienze Religiose, eletto Arcivescovo Metropolita della Chiesa Pesarese, salute ed Apostolica Benedizione.
Volendo disporre nell'insigne comunità di Pesaro tutto ciò che riteniamo possa apportare giovamento e vantaggio ai fedeli, ci impegniamo ora a mandare in quella Sede uno zelante Pastore, poiché vi si avvertiva la mancanza di un Presule, dopo che il Venerato Fratello Angelo Bagnasco l'aveva lasciata per assumere l'incarico di Ordinario Militare in Italia.
Non abbiamo dubitato di ricorrere a te, diletto Figlio, che, dotato di riconosciute virtù, come pure di vasta e solida dottrina, sei risultato idoneo ad accogliere e fattivamente guidare quella porzione del gregge del Signore. Pertanto in accordo con il parere espresso dalla Congregazione dei Vescovi, con la Nostra Apostolica autorità ti nominiamo Arcivescovo Metropolita di Pesaro con tutti i diritti ed obblighi inerenti al tuo stato e alla tua nuova missione, in conformità alle disposizioni del diritto canonico.
Potrai ricevere l'ordinazione episcopale da qualsiasi Vescovo fuori della città di Roma, dopo aver pronunciata la professione di Fede e il giuramento di fedeltà nei Nostri confronti e nei confronti dei Nostri Successori, secondo le forme stabilite e secondo le leggi della Chiesa. Informerai poi il clero e i fedeli della tua elezione. Tutti esortiamo ad un maggiore fervore e ad una fedele obbedienza nei tuoi confronti.
Infine, diletto Figlio, mentre ti appresti ad iniziare questo ministero di grande rilevanza ti affidiamo al patrocinio della Vergine delle Grazie perché tu sia pronto ad impegnarti efficacemente per la diletta comunità ecclesiale di Pesaro e per la nuova evangelizzazione, affinché essa possa godere copiosamente dei benefici del Signore.
Dato a Roma, presso S. Pietro, il giorno 28 febbraio, nell'anno del Signore 2004, 26.mo anno del Nostro Pontificato.