Parrocchia San Luigi Gonzaga – Pesaro

Via Brandani, 2 – 61122 Pesaro
Tel. e Fax: 0721 50873
E-mail: parrocchiasanluigipesaro@gmail.com
sito web: http://www.sanluigipesaro.it/
Facebook: pagina della parrocchia

Eretta: 07.06.1970
Festa del titolare: 21 Giugno
Persone n.: 5420
Amministratore: Sac. Pavel Chelaru
Aiuto pastorale: Sac. Adelio Battarra
Diacono: Emilio Acone
Legale Rappr.: Sac. Giuseppe Fabbrini

orario messe

Festivo della vigiliaFestivoFeriale
18.00 9.30 - 11.00 - 18.0018.00
Chiesa parrocchiale San Luigi Gonzaga - Pesaro

La Parrocchia di S. Luigi Gonzaga fu eretta, in località Calcinari, con decreto datato 21 aprile 1970 del Vescovo S. E. R. Mons. Luigi Carlo Borromeo da aver vigore in data 07 giugno 1970. Il territorio fu stralciato dalle parrocchie di S. Maria di Loreto, Santa Veneranda e San Carlo Borromeo. La dote beneficiaria fu costituita con titoli di Stato. In un primo tempo, chiesa e abitazione del Parroco vennero allogate in locali privati presi in affitto. Gli edifici parrocchiali vennero costruiti con il contributo dello Stato in base alla Legge Ardisio del 1952 su terreno acquistato dall’Autorità Diocesana e aggiudicato al Beneficio Parrocchiale. La parrocchia venne riconosciuta civilmente con decreto del Presidente della Repubblica in data 18 marzo 1971. Dal 22 giugno 1970 fu retta dal sacerdote don Ilario Bacchiani, in qualità di Vicario Economo. Primo Parroco fu nominato, in data 15 agosto 1970, don Giuseppe Veschi che ebbe la soddisfazione di aprire al culto la nuova chiesa il 1° maggio 1975 e la resse fino al 2010. Egli, dopo aver risolto i primi problemi di insediamento, ha costituito un oratorio indispensabile per le varie attività parrocchiali, finalizzandolo soprattutto ai giovani; ha fondato nel 1976 il gruppo Scout Pesaro 2 che ben presto ha raggiunto più di un centinaio di aderenti; ha provveduto ad arricchire l’interno della chiesa con diverse opere decorative tra cui un espressivo e bel Crocifisso dello scultore Luigi Galli posto sull’altar maggiore, affiancato nelle due parti da sei pannelli dello stesso autore in gesso bianco che ritraggono scene tratte dal Nuovo Testamento; fece ricoprire molto spazio delle due facciate laterali da ampi mosaici che rappresentano, sulla destra, l’Ultima Cena e, sulla sinistra, la Risurrezione di Cristo; fece dotare la chiesa di un elegante portacero pasquale e di due gruppi statuari rappresentanti l’uno la Pietà e l’altro S. Luigi Gonzaga che accoglie i lebbrosi. A don Giuseppe Veschi, ritiratosi per raggiunti limiti di età nel 2010, successe per circa un anno, come Amministratore Parrocchiale don Michele Rossini, sostituito poi come Parroco da don Marco Di Giorgio impegnato in diversi ambiti della pastorale diocesana, in particolare nella Caritas e nel settore liturgico.

Non possiamo tralasciare l’evento organizzato dal Parroco don Marco Di Giorgio che, in occasione dell’Anno della Fede, e precisamente dal 15 al 21 aprile 2013, ospitò nella sua Parrocchia la statua della Madonna di Fatima, accolta con entusiasmo da tanti fedeli della Parrocchia e della Diocesi.