Parrocchia San Michele Arcangelo in Novilara – Pesaro

Via Risorgimento, 63 – 61122 Novilara di Pesaro
Tel. e Fax: 0721 286561
E-mail: unitapastoralenovitrebbi@gmail.com

Eretta: ab immemorabili
Festa del titolare: 29 Settembre
Persone n.: 900
Amministratore: Sac. Valan Raj John Maria
Legale Rappresentante: Sac. Enrico Giorgini

orari messe

Festivo della vigiliaFestivoFeriale
17.00 11.15 17.00 (SS.mo Sacr: lun – merc - ven)

Chiesa parrocchiale San Michele Arcangelo in Novilara - Pesaro

Alcuni esperti di storia locale ritengono che “Novilara” derivi dalla denominazione latina Nobilis aër, cioè “aria salubre”; altri invece da una “ara” che ancora si conserva e che serviva per tritare il grano. La pieve “…ecclesiam qu[a]e est iuxta burgum Novellari[a]e”, chiesa parrocchiale, è nominata per la prima volta in un documento del 1170 e, successivamente, nei codici vaticani delle decime del 1290-1292 e 1300. Nelle ultime due riscossioni, è specificata la dedicazione della pieve a S. Michele Arcangelo. Come per le pievi di Montegaudio e Boncio, il titolo di S. Michele ci permette di far risalire la sua fondazione al VII-VIII secolo, poiché il culto a questo Arcangelo, originatosi nell’oriente cristiano, si diffuse in Italia dopo la vittoria del 662 dei Longobardi sui Bizantini. Detta chiesa è situata fuori del castello, nella villa detta del “Sasso Fondo”. Non si sa da chi e in qual tempo sia stata fondata. Risulta consacrata il 22.05.1356, come appare da una lapide murata sopra la finestra della Sagrestia con l’iscrizione seguente: “D.O.M. – Anno Domini MCCCLVI – Ind. VIIII Tempore Dom. Inn. P.P. VI consecrata fuit, prl Eccl. San. Mich. de Nub. Pis. Dioec.”, la quale significa: “A Dio Ottimo Massimo – Nell’anno del Signore 1356, indizione nona, al tempo del Signore Innocenzo VI Papa, è stata consacrata la chiesa parrocchiale di San Michele in Novilara della Diocesi di Pesaro”. Al tempo della visita apostolica del Vescovo Girolamo Ragazzoni la pieve parrocchiale aveva una rendita di 80 scudi, aveva un “ospedale” ed una fiorente confraternita. La Parrocchia, lungo i secoli, ha goduto di prestigio grazie alla laboriosità e intenso zelo dei suoi pastori, tra i quali ricordiamo Mons. Romolo Molaroni divenuto poi Vescovo di Macerata e Tolentino (1916-1919). Nel secolo XX la Parrocchia si è resa nota grazie alla celebrazione di diversi Congressi Eucaristici organizzati prima da Don Terenzio Cecchini (parroco dal 1920 al 1958) negli anni 1929, 1938 e 1956, poi dal successore don Severo Giagnolini (parroco dal 1959 al 2015), che ne ha organizzati altri quattro: nel 1965 (5-12 settembre), nel 1975 (7-12 settembre), nel 1985 (8-15 settembre) e nel 1995 (10-17 settembre). In preparazione ai medesimi furono celebrate anche le Missioni parrocchiali. Durante i Congressi, si ebbe sempre la partecipazione di moltissimi fedeli e da molte personalità illustri laiche e religiose, tra cui alcuni Vescovi, e non è mai mancata la benedizione papale. I documenti ancora in nostro possesso testimoniano che i Congressi Eucaristici furono dei veri trionfi per la fede dimostrata. Il 22 giugno 2015 fu chiamato ad amministrare la parrocchia il sacerdote indiano don John Maria Valan Raj, il quale, il 18 ottobre 2016, divenne amministratore della istituita Unità Pastorale delle Parrocchie S. Giuliano in Trebbiantico e S. Michele Arcangelo in Novilara. La legale rappresentanza e l’assistenza ai matrimoni concordatari furono affidate a Don Enrico Giorgini, Vicario Foraneo..