SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI (video Chiese gemellate)

Anche quest’anno la Chiesa Cattolica, in comunione con tutte le altre Chiese cristiane, ci invita a pregare per l’unità dei cristiani negli otto giorni che vanno dal 18 al 25 gennaio.

Quest’anno il materiale è stato preparato dalla Comunità monastica di Grandchamp in Svizzera, per incarico della Commissione Internazionale, sul tema “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto” (Gv 15, 5-9).

Data l’emergenza sanitaria in corso, non ci sarà la consueta Veglia diocesana in Cattedrale e quindi è importante che ogni comunità parrocchiale e religiosa pensi a momenti comuni di preghiera per invocare il dono dell’unità, ognuna secondo le proprie possibilità e la propria sensibilità.

Per raggiungere inoltre le comunità di altre confessioni cristiane, con le quali le parrocchie della nostra Metropolia sono gemellate, abbiamo deciso di chiedere loro di inviarci una registrazione video con un breve momento di preghiera e di riflessione.

Appena i video saranno disponibili, verranno caricati sul sito (canale youtube) delle nostre tre diocesi e ci offriranno l’occasione di ascoltare questi nostri fratelli, distanti geograficamente, ma accomunati dalla stessa esperienza drammatica della pandemia.

Ci sosterremo e incoraggeremo a vicenda, certi che, se rimaniamo uniti a Gesù come i tralci alla vite, le nostre chiese non avvizziranno nell’inverno del Covid e dell’indifferenza, ma conosceranno una nuova primavera. Come ci invita l’Apostolo, “non estinguiamo lo Spirito”, ma rendiamoci disponibili alla sua azione nella misura in cui ci sarà possibile.

La settimana di preghiera per l’unità dei cristiani sarà preceduta – domenica 17 gennaio – dalla 32ª giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei.

Oggetto della riflessione, per scelta dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) e dell’Ufficio Nazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso (UNEDI) della CEI, sarà il Qohelet, l’ultimo dei cinque libri chiamati in ebraico Meghillot, cioè i Rotoli (insieme a Ester, Rut, Lamentazioni, Cantico dei Cantici letti e meditati gli scorsi anni). Un testo che, ponendo domande radicali sul comune destino di dolore e di morte degli uomini, si addice pienamente, per una coincidenza non voluta, a questo tempo segnato dall’esperienza tragica della pandemia.

Naturalmente la tradizionale conferenza ebraico-cristiana non potrà, per i noti motivi sanitari, svolgersi in presenza.

Tuttavia l’incontro con i relatori che abbiamo invitato – il Rabbino David Elia Sciunnach di Milano ed il biblista Don Francesco Savini – verrà registrato e pubblicato anch’esso sul canale you-tube delle nostre tre diocesi e sarà visibile da domenica 17 gennaio in poi.

Organizzatori e moderatori dell’incontro saranno Don Marco Di Giorgio dell’Ufficio per la Pastorale Biblica e Paolo Barbadoro direttore dell’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso.

Speriamo di poter dare continuità al cammino di amicizia compiuto in questi anni raggiungendo non solo tutti coloro che da sempre seguono con interesse questo confronto biblico, ma anche un pubblico nuovo che finora non è stato coinvolto.

Paolo Barbadoro
Direttore dell’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso

Visualizza tutti i video della settimana (link)